Quante volte arriva ora di cena e non sap­piamo cosa por­tare in tavola? Ogni giorno ci pia­ce­rebbe man­giare qual­cosa di gustoso ma allo stesso tempo sano e nutriente. Da oggi pos­siamo col­le­garci a Pin­te­rest e seguire i con­si­gli della first lady Michelle Obama che ha avviato un inte­res­sante pro­getto di edu­ca­zione ali­men­tare, in col­la­bo­ra­zione con la stessa piat­ta­forma e altre realtà azien­dali (Condé Nast, Hearst Maga­zi­nes, Mere­dith, Food Net­work e Time Inc.).

Si tratta di My Plate Reci­pes che funge su Pin­te­rest come hub per tutte le ricette pre­senti in rete che pro­pon­gono una dieta sana ed equi­li­brata: non solo food blog­ger più o meno affer­mati, ma anche sem­plici utenti che vogliono con­di­vi­dere con altri pin­ners le loro ricette di salute pos­sono inse­rire le loro best recipes.

Il pro­filo Pin­te­rest fa parte del più ampio pro­getto Let’s move!” volto  a ridurre il rischio obe­sità soprat­tutto tra i gio­vani ame­ri­cani che vedrà anche Michelle Obama e la cuoca Rachel Ray impe­gnate in un tour in alcune scuole ame­ri­cane per pro­muo­vere un’alimentazione sana e corretta.

Pin­te­rest sem­pre più si sta rive­lando un ottimo canale per la pro­mo­zione di azioni sociali e oppor­tu­nità per quei brand che vogliono spe­ri­men­tare un nuovo modo di comu­ni­care. Da una recente info­gra­fica, rea­liz­zata da Wish­pond, pos­siamo capire l’importanza ai fini del mar­ke­ting di avere un pro­filo Pin­te­rest e il modo in cui gli utenti uti­liz­zano que­sto social network.

Gra­zie alla potenza delle imma­gini, Pin­te­rest con­sente di rac­con­tare la brand history in maniera emo­zio­nale e di “uma­niz­zare” il mar­chio. Dare un volto al brand signi­fica infatti raf­for­zare la fidu­cia degli utenti e sta­bi­lire con loro una rela­zione. Pin­te­rest si basa soprat­tutto sulla forza dei Repin che per­met­tono di ali­men­tare la vira­lità tra gli utenti. Inte­res­sante que­sta imma­gine che rap­pre­senta il ciclo di vita di un Pin creata da Pier­luigi Caso­lari. Se pin­niamo un’immagine su Pin­te­rest, non solo essa avrà visi­bi­lità tra i nostri fol­lo­wer, ma gra­zie all’integrazione con Open Graph il nostro net­work su Face­book vedrà ciò che abbiamo postato, aumen­tan­done la por­tata. Inol­tre, se un’immagine riceve molti Repin, gra­zie all’algoritmo di Pin­te­rest, potrebbe finire nella cate­go­ria “Popu­lar (la divi­sione per cate­go­rie con­sente di cata­lo­gare e tro­vare con­te­nuti in base ai pro­pri inte­ressi), con­tri­buendo ad esten­derne ulte­rior­mente il reach. Quindi non ci resta solo che dire…Let’s Pin!