Oggi mi sono diver­tito un sacco a RoApp, una con­fe­renza di pre-lancio di un evento che si terrà a Rovigo nel 2013. Bra­vis­simi i rela­tori e bra­vis­simi anche gli stu­denti del quarto e quinto anno delle scuole supe­riori, troppo vec­chi per non com­pren­dere che le cose stanno cam­biando, ma pur­troppo troppo gio­vani per essere coin­volti in tema­ti­che come il Social Media Mar­ke­ting e dieci pro­fes­sioni che ho (umil­mente) indi­vi­duato come stra­te­gi­che per il futuro:

  • Pro­ject Manager
  • Video Maker
  • Social Spe­cia­list
  • Digi­tal PR
  • Chief Inno­va­tor
  • Geo­lo­cal Marketer
  • System Inte­gra­tor
  • Mobile Deve­lo­per
  • Web Ana­lyst
  • Mar­ke­ting Manager

Il tema ora è il seguente: la mia è una sta­ti­stica qua­li­ta­tiva ma a Rovigo come all’Università di Vene­zia solo il 3% dei pre­senti cono­sce Four­square, men­tre il 20% circa cono­sce Insta­gram, stessa per­cen­tuale per Twit­ter e un 100% per Face­book. Senza alcuna ver­go­gna dico che per quanto si cer­chi di per­so­na­liz­zare una stra­te­gia, vi è spesso un’associazione men­tale che ci porta a ven­dere “a pac­chetto” i social alle aziende, snoc­cio­lando in bat­te­ria “l’attivazione di Face­book, Twit­ter, Lin­ke­din, Four­square etc…”. Pro­ba­bil­mente que­sto è giu­sto e sen­sato, le aziende vogliono inno­va­zione, e vogliono essere pronte a quello che sarà ma quello che tutti dob­biamo impa­rare è a com­mi­su­rare gli sforzi, pro­ba­bil­mente nel nostro “mare” i pesci sono cosi distri­buiti nel mondo dei giovani:

  • 90% Face­book
  • 3% Twit­ter
  • 3% Insta­gram
  • 4% Altro

Il vostro mar­ke­ting sui social media è cosi distri­buito? Par­lia­mone. Il dato posi­tivo però è che que­sti ragazzi hanno un sacco di voglia, magari ho fatto sbian­care qual­che prof ma non nascondo il fatto che avrei spe­rato, in que­sti 8 anni, almeno in una chia­mata dalla Ragio­ne­ria per rac­con­tare quello che si può diven­tare, il domani non è fatto solo di riclas­si­fi­ca­zioni di bilanci e impianti ter­moi­drau­lici, anzi, se devo dirla tutta, a me ragio­ne­ria (come mate­ria), non è mai piaciuta :-)